Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Via Riccardo di Giusto / Via Jole De Cillia Paola

Fanno i lavori per la fibra ma tagliano i tubi del gas: famiglie senza metano da 15 giorni

Il calvario di dodici famiglie che vivono in via Jole De Cillia a Udine, strada privata in cui nessuno adesso vuole più intervenire

Il 19 aprile, in via Jole De Cillia a Udine, sono cominciati dei lavori di scavo per la nuova linea della fibra, da parte di una ditta appaltata dalla Tim. Fin qui sembrerebbe un fatto piuttosto normale, se non per qualche significativo dettaglio. Innanzitutto, la via in questione è privata e, a quanto pare, nessuno ha richiesto i lavori in questione. Inoltre, durante il primo giorno di scavi, chi stava operando ha accidentalmente tagliato la tubazione del gas metano. È qui che per i residenti è cominciato un vero e proprio incubo che non è ancora terminato. 

Il calvario

Dopo il taglio accidentale della tubazione del gas metano, infatti, nella via non è più intervenuto nessuno. Il motivo? La via è privata. Quindi Acegas ha tolto l'alimentazione e non ha provveduto ad eseguire la riparazione. La conseguenza è stata che, dal 19 aprile, ben 12 famiglie sono rimaste senza gas. Né per il riscaldamento, né per l'acqua calda sanitaria, né per l'alimentazione.
È a questo punto che alcuni residenti, dopo diverse telefonate e molto nervosismo, hanno provveduto a rimediare da soli trovando una ditta privata per eseguire i lavori di riparazione. Ma, nonostante la disponibilità, a impedire la risoluzione del problema è di nuovo l'intervento di Acegas che ha richiesto un intervento di sostituzione di alcune valvole in quattro case e una palazzina della via, per poter predisporre il contatore elettronico. L'ente gestore, però, contattato più volte, non è stato in grado di fornire autorizzazioni e spiegazioni chiare, impedendo di fatto il proseguo dei lavori di ripristino del gas.

Ora la questione che si pone è anche che, oltre al danno, queste famiglie dovranno subire anche la beffa: ovvero il costo dei lavori. «Essendo strada privata ma di pubblico transito - si chiede un residente - dobbiamo farci carico di tutte le spese. Ma cosa significa privata di pubblico transito? Che chiunque può farci quello che vuole ma se vogliamo le luci, dobbiamo pagarle noi, se fanno un danno gli altri, dobbiamo pagarlo noi». Il ripristino del gas, garantito da Acegas, è previsto per il prossimo 6 maggio. A quel punto, però, saranno passati 18 giorni dal danno. Più di due settimane durante le quali anche diversi anziani non hanno potuto usufruire del gas in casa loro.

«Ci sono diverse persone anziane che vivono da sole, in questa via. Anche una molto malata che sta facendo delle cure molto invasive... Il problema - conclude il residente - è che tutti, compreso il Comune, alzano le mani perché è una via privata. Abbiamo detto che avremmo pagato noi ma nelle bollette, indipendentemente dal gestore, ci faranno pagare anche il trasporto del gas per un pezzettino di strada. Oltre al danno subìto per così tanto tempo anche se non causato da noi».

  • Si parla di

    In Evidenza

    Potrebbe interessarti

    Fanno i lavori per la fibra ma tagliano i tubi del gas: famiglie senza metano da 15 giorni

    UdineToday è in caricamento