rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

La rinascita attraverso lo sport e la solidarietà: la storia di Laura Bassi

La giovane 20enne udinese, che l'anno passato subì l'amputazione di una gamba dopo un grave incidente stradale, parteciperà alla Unesco Cities Marathon, la maratona che collega Cividale ad Aquileia che si correrà il prossimo 29 marzo

A meno di un anno dal terribile incidente stradale che le causò l’amputazione di una gamba Laura Bassi lancia un forte messaggio di vita. La ragazza parteciperà simbolicamente alla maratona del 29 marzo - la Unesco Cities Marathon, che collega Cividale ad Aquileia passando per Palmanova -. Lo farà correndo - ovviamente per un breve tratto - assieme allo scienziato udinese Mauro Ferrari - esperto di nanotecnologie in campo medico e presidente del Methodist Research Institute di Houston in Texas -, che l’ha voluta come presidente di Achilles International Italia,  l’organizzazione benefica fondata nel 1983 a New York da Dick Traum, con lo scopo di promuovere l’attività sportiva tra i disabili.

«Quand’ero ancora in terapia intensiva – ha spiegato Laura Bassi, in occasione della conferenza stampa tenutasi oggi a Tavagnacco nella sede della Hypo Alpe Adria Bank - ho avuto la fortuna di conoscere Mauro Ferrari che, insieme alla moglie Paola, è venuto a farmi visita e mi ha incoraggiata a guardare avanti, parlandomi di sport e di tante belle iniziative che avrei potuto portare a termine una volta uscita dall’ospedale. L’Unesco Cities Marathon era un appuntamento che ci siamo dati, sono felice di parteciparvi».  

Per questa iniziativa Laura ha già ricevuto il supporto di molte persone. A partire dall’azienda per la quale lavora, la Hypo Alpe Adria Bank, che ha organizzato una propria “squadra” di maratoneti che l’accompagneranno. «Laura è una nostra dipendente, ma non la conoscevo personalmente – ha commentato Marco Cariglio, amministratore delegato di Hypo Alpe Adria Bank –. Dopo l’incidente ho scoperto una ragazza eccezionale che, anche grazie al supporto di una famiglia meravigliosa, farà grandi cose. La partecipazione all’Unesco Cities Marathon è solo il primo passo».  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rinascita attraverso lo sport e la solidarietà: la storia di Laura Bassi

UdineToday è in caricamento