Laura, dall'incidente che la privò di una gamba alla "Unesco Cities Marathon"

La giovane Laura Bassi, che nel giugno dello scorso anno perse il fidanzato e un arto in un terribile scontro a Gemona, parteciperà simbolicamente alla maratona del prossimo 29 marzo tra Aquileia e Cividale. Il suo è un messaggio di ritorno alla vita

Parteciperà simbolicamente alla prossima Unesco Cities Marathon, in programma il 29 marzo tra Aquileia, Palmanova e Cividale, e lo farà a meno di un anno dal pauroso incidente in cui rimase coinvolta, il 22 giugno scorso a Gemona del Friuli, in cui persero la vita tre giovani, tra cui il suo fidanzato. Così Laura Bassi, 20enne udinese, vuole lanciare un messaggio di ritorno alla vita, nonostante le costanti cure e le sedute di riabilitazione cui è ancora costretta a sottoporsi.

La sua corsa simbolica verrà annunciata giovedì 12 marzo alle 11, nel corso di una conferenza stampa alla sede della Hypo Alpe Adria Bank a Tavagnacco, di cui Laura è dipendente. La giovane “correrà” la maratona con Mauro Ferrari che l'ha nominata primo presidente della Achilles Foundation Italia con sede a Udine, l'organizzazione benefica di cui lo stesso scienziato di fama mondiale fa parte e che si occupa del recupero di persone in condizioni particolarmente difficili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Mestre, 24enne di Osoppo muore per sospetta overdose

  • A 24 anni apre il primo e unico negozio in regione di alimentazione naturale per cani

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Scritta ingiuriosa prima della partita, operai all'opera per eliminarla

Torna su
UdineToday è in caricamento