Latterie Friulane, la rabbia di un allevatore: "Legge male interpretata dai Nas"

Per Nicola Zanor, allevatore assieme al fratello a Colloredo di Monte Albano, il problema sanitario non esiste: "Se il latte, una volta mescolato, è sotto i parametri non ci sono problemi per la salute del consumatore"

Nicola Zanor

Il caso ‘Latterie Friulane’ mette in difficoltà i produttori di latte che fanno riferimento al consorzio. Uno dei più grandi - Nicola Zanor di Colloredo di Monte Albano, che lavora assieme al fratello - sfoga la sua rabbia ai microfoni di Free nell’intervista realizzata da Davide Vicedomini. 

“E’ un grosso danno economico, che si trascinerà per anni. La legge viene interpretata male dai Nas. A livello sanitario non c’è nessun problema, perché se il latte, una volta mescolato, è sotto i parametri non ci sono problemi per la salute del consumatore. Non sappiamo cosa fare, perché il latte non viene ritirato non vendiamo e non guadagno. Abbiamo 5 mila litri di latte di cui non sappiamo cosa fare per adesso. I muti sono da pagare. Se all’Italia non interessa l’agricoltura chiuderemo”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Taylor Mega fa il dito medio alla Polizia, cacciata in diretta da Canale 5

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

  • AAA Gestore di rifugio montano cercasi

  • A Udine Rc auto più basse del 7%: il record va a una donna che guida una Yaris

  • Morto tra le fiamme di casa sua, si indaga per omicidio

Torna su
UdineToday è in caricamento