Fallito nel Manzanese e fuggito all'Est, arrestato in Ungheria

In carcere a Rebibbia un 51enne friulano, ricercato da tempo

Il primo novembre personale della Questura di Udine, in collaborazione con quello della Polizia di Frontiera di Roma Fiumicino, ha dato esecuzione all’ordine di carcerazione, emesso il 4 aprile de 2019, nei confronti del 51 enne Eros Costantini. Era stato arrestato dalla polizia ungherese il 23 ottobre scorso, a seguito di un'attività investigativa che lo aveva localizzato nella città magiara di Barcs (al confine con la Croazia). Era stato condannato alla pena di 4 anni e 10 mesi, a seguito di una condanna del Tribunale di Udine, relativo al fallimento di una società con sede sociale a Roma e locali operativi nel manzanese, operante nell’ambito del commercio e produzione di sedie. Costantini era il rappresentante legale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Una stupefacente immagine del Friuli su "Le foto che hanno segnato un'epoca"

Torna su
UdineToday è in caricamento