rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Cervignano del Friuli / largo Fiamme Gialle

Cervignano, intitolato uno spazio pubblico alle Fiamme Gialle

Cerimonia solenne per l'intitolazione dell'area di fronte alla caserma Monte Pasubio che diventa Largo Fiamme Gialle. Si tratta di un omaggio ai finanzieri caduti nell’eccidio del 29 aprile 1945

Cerimonia solenne questa mattina per i finanzieri in servizio e in congedo dell’ex provincia di Udine che si sono ritrovati a Cervignano del Friuli per procedere alla formale intitolazione dello spazio cittadino cheil Comune ha inteso dedicare alle Fiamme Gialle. Lo spazio si trova di fronte alla caserma Monte Pasubio, in via Terza Armata. Presenti il comandante regionale della Guardia di Finanza, generale Piero Iovino, il vicepresidente nazionale vicario dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, generale Mauro Santonastaso, e il sindaco di Cervignano Gianluigi Savino.

La cerimonia

La cerimonia è stata preceduta dalla deposizione di una corona d’alloro sulla lapide all’ingresso del Municipio, per commemorare i caduti nell’eccidio del 29 aprile 1945, a guerra ormai conclusa, ai danni di civili, militari dell’Arma e di tre finanzieri. Si tratta dell’appuntato Pierino Putzolu di 40 anni, del finanziere Sabato Feoli di 24 anni e del finanziere Remo Marchet di 23 anni, fucilati per rappresaglia da una colonna tedesca sul greto del fiume Ausa, la cui memoria è stata di recente recuperata grazie anche al contributo fornito del Museo Storico della Guardia di Finanza di Roma.

La successiva intitolazione di largo Fiamme Gialle è stata introdotta dal presidente della sezione Anfi di Cervignano, maresciallo capo Pasquale Stellato, che ha fortemente sostenuto l’iniziativa e ha ricordato il 55° anniversario di fondazione della sezione. È seguito il saluto del sindaco, presente alla cerimonia con i rappresentanti dell’Amministrazione, che ha voluto ricordare lo storico legame (quasi un secolo) tra i cittadini di Cervignano e la Guardia di Finanza. Sono, inoltre, intervenuti il colonello Enrico Spanò, comandante provinciale Guardia di Finanza di Udine, e per l’Anfi il vicepresidente nazionale per l’Italia Settentrionale, tenente colonello Vincenzo D’Amato, e il consigliere nazionale per il Friuli Venezia Giulia, generale Michele Biscardi. L’evento si è chiuso con la benedizione del parroco don Sinuhe Marotta. Tra il pubblico numerosi soci delle Sezioni Anfi di Udine, Gorizia, Grado, San Giorgio di Nogaro, Cividale del Friuli, Latisana e Monfalcone, rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’Arma e volontari Anfi di San Giorgio di Nogaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervignano, intitolato uno spazio pubblico alle Fiamme Gialle

UdineToday è in caricamento