menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto da MonzaToday.it

Foto da MonzaToday.it

L'ospedale non manda la madre a casa e lui sfascia tutto dalla rabbia

Un 65enne udinese ha perso il controllo in una struttura sanitaria monzese. Ha aggredito degli agenti e lanciato delle sedie in corsia. Nonostante i tentativi di calmarlo si è dovuto ricorrere al TSO

Per calmare un 65enne udinese all'ospedale San Gerardo di Monza sono serviti quattro agenti e quattro ore di colloquio con ricorso anche al trattamento sanitario obbligatorio. Il raptus di violenza si è innescato nel pomeriggio di martedì. 

La storia

Come riporta MonzaToday.it tutto è iniziato intorno alle 16, quando il personale della Questura di Monza si è trovato ad affrontare una situazione delicata: nel reparto di oncologia, dopo aver appreso dai medici l'intenzione di non dimettere la madre 90enne, malata di tumore con metastasi diffuse, l'uomo ha perso il controllo. 

Il Tso

Il 65enne ha aggredito i poliziotti e ha lanciato sedie lungo le corsie del reparto. Per bloccarlo è stato necessario l'intervento di quattro agenti vista la stazza imponente del soggetto. Nonostante non fosse un paziente psichiatrico è stato sottoposto a Tso. Gli agenti hanno cercato invano di riportarlo alla calma l'uomo capendo la delicatezza della situazione ma, nonostante fosse stato invitato più volte a confrontarsi con psicologi della struttura, non si è mai calmato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento