Lancia vasi di fiori e sassi contro i poliziotti, secondo arresto in un giorno

Il 59enne udinese protagonista del danneggiamento dello scooter di un poliziotto di fronte alla Questura di nuovo al centro della cronaca

Due notti fa ha danneggiato lo scooter di un poliziotto parcheggiato di fronte alla Questura e la scorsa si è messo a lanciare dei sassi contro le finestre e gli arredi di una trattoria di via Pozzuolo. Doppio arresto in 24 ore per un 59enne udinese , che non ne vuole proprio sapere di stare alla larga dai guai. In questo caso il provvedimento è scattato per le ipotesi di reato di violazione di domicilio, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni cagionate a due degli agenti intervenuti e danneggiamento.

I fatti

Poco prima delle ore 4 il soggetto si è introdotto all’interno del giardino del locale - dove già nel pomeriggio aveva creato disturbo - e ha iniziato a colpire vetrate e complementi d'arredo lanciando delle pietre. Ha così svegliato i proprietari (che abitano al primo piano dello stesso stabile) che hanno chiamato la Sala operativa della Questura. Nel mentre il soggetto stava salendo una scala a chiocciola che conduce all’abitazione. Fortunatamente poco dopo sono arrivate sul posto due Volanti. Accortosi dell’arrivo dei poliziotti l’uomo ha iniziato a lanciare contro di questi vasi di fiori, sassi e vetri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Furia

Solo con molta fatica gli operatori sono riusciti a immobilizzarlo e a condurlo in Questura. Due degli agenti, nel tentativo di contenerne la furia, si sono procurati escoriazioni, tagli e contusioni. Tutto è stato giudicato guaribile dal personale medico del pronto soccorso in cinque e sette giorni. In mattinata l'uomo è stato associato alla Casa Circondariale udinese a disposizione dell’Autorità giudiziaria.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

Torna su
UdineToday è in caricamento