menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Laguna di Marano: via 75mila metri cubi di sedimenti per navigare

Riprendono le operazioni di escavo in laguna. I tratti interessati sono quelli compresi all'interno dell'abitato, perimetrali all'isola Dossat e degli specchi d'acqua circostanti porto Maran

Sono stati consegnati ieri mattina i lavori per il dragaggio dei canali prospicienti l'abitato di Marano Lagunare. Verrà così conclusa l’attività di escavo - iniziata a cura della Regione Friuli Venezia Giulia - nel corso del 2014.

Il programma prevede ora l'escavazione complessiva di circa 75 mila metri cubi di sedimenti, allo scopo di garantire una profondità minima per tutti i canali di - 2,50 metri.

I tratti di canale oggetto dell'intervento - con un costo pari a quasi 410 mila euro - sono quelli compresi all'interno dell'abitato, perimetrali all'isola Dossat e degli specchi d'acqua circostanti porto Maran.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento