Ruba l'elemosina in chiesa con la mano avvolta nello scotch adesivo, denunciato

L'uomo è stato pizzicato sul fatto da due carabinieri in borghese che fingevano di pregare

Immagine d'archivio

Rubare l'elemosina in Chiesa è davvero un atto miserevole. Se poi reiterato e compiuto come gesto "affinato" nel tempo, lo è ancora di più. A Palmanova, da tempo, il prete del Duomo si era accorto che mancavano spesso delle offerte dalla cassetta delle elemosine, ma nessuno si aspettava che il motivo fosse per i continui furti che un uomo del luogo, un 53enne già noto alle forze dell'ordine, metteva in atto con uno stratagemma quasi cinematografico.

Il fatto

Ieri mattina, all’interno del Duomo di Palmanova, un uomo, dopo essersi avvolto del nastro adesivo attorno alla mano, l'ha infilata nella cassetta delle elemosine, girandola accuratamente all’interno, per alcuni minuti, per farvi attaccare tutte le monetine presenti.Due carabinieri in borghese, appostati sui banchi fingendo di essere due fedeli raccolti in preghiera, si sono così alzati cogliendolo sul fatto.
Il tutto era partito dalla segnalazione del parroco che, avendo riscontrato in più occasioni degli ammanchi nelle offerte, ha pensato bene di controllare le telecamere interne della chiesa, notando un uomo che si intratteneva un po’ troppo a lungo davanti alle cassette con fare sospetto. Segnalato il fatto ai Carabinieri della locale Stazione, sono iniziati i servizi di appostamento all’interno dell’edificio che, in brevissimo tempo, hanno dato esito positivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'esito

Il bottino è stato di circa 50 euro, ed  stato interamente recuperato. Resta da verificare quanto l'uomo sia riuscito a sottrarre nel tempo, visto che, ormai, per lui era diventata un’abitudine quasi quotidiana: quella di utilizzare la cassetta delle elemosine come fosse un bancomat. Il fantasioso ladro, un 53enne del luogo, nullafacente e già noto alle forze dell'ordine, è stato denunciato a piede libero alla locale Procura per furto aggravato e continuato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientro dalla Croazia, Fedriga apre ai tamponi al confine

  • Dalla grappa al gelato: il re friulano dei distillati realizza il suo sogno da 5 milioni di euro

  • Turismo, il Friuli Venezia Giulia è penultimo nella reputazione nazionale

  • Si rompe un appiglio e cade per cento metri: muore sul Monte Sernio un escursionista

  • Vacanze in Croazia, quello che si deve fare quando si rientra in Italia

  • Migranti, la rabbia del sindaco di Gonars: "Pago di tasca mia e li porto tutti a Palazzo Chigi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento