rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Presi ladri minorenni, aggredivano altri ragazzi senza motivo

I due sono stati protagonisti di vari episodi a Udine e a Lignano Sabbiadoro. Fermati grazie ad un'operazione congiunta della polizia e dei carabinieri

Fermati e condotti in comunità due minorenni stranieri accusati di rapine, furto e aggressioni. A condurre le indagini a carico dei due ragazzini un’operazione congiunta di polizia e carabinieri di Udine. Tra aprile e maggio i due, 14 e 15 anni, si sono resi protagonisti di vari episodi ai danni di coetanei. Teatro delle loro imprese la città di Udine e Lignano Sabbiadoro. Insieme ad altri ragazzi della stessa età, ancora non identificati, hanno aggredito in modo prepotente e con minacce diverse vittime, che sopraffatte dalla violenza del gruppo, non hanno reagito per paura di subire conseguenze ancor più gravi. I minorenni sono ritenuti responsabili di due rapine, un furto e un episodio di lesioni personali.

I fatti

Lo scorso 29 aprile 2022 a Udine, all’interno dell’autostazione delle corriere, uno dei due ragazzini, ha sottratto ad un giovane diciottenne del tabacco appena acquistato. Il ragazzo ha inseguito il ladro, il quale però aveva raggiunto ad altri quattro ragazzi, allo stato non ancora identificati. Il gruppo davanti alle rimostranze del diciottenne derubato, lo hanno aggredito e pesantemente minacciato.

Sabato 14 maggio 2022, altro episodio a Udine. La vittima è diciassettenne che, dopo aver percorso su un autobus di linea il centro urbano, ha incontrato i suoi aggressori. Per futili motivi, fraintendendo un saluto amichevole, i due lo hanno aggredito alle spalle assieme ad altri soggetti non identificati. Malmenato con pugni in testa e calci, gli hanno preso dalla tasca lo smartphone e si sono allontanati in fretta e furia.

Infine, domenica 22 maggio 2022 a Lignano Sabbiadoro i due minorenni indagati hanno rubato uno scooter. Immediatamente scoperti dal proprietario, sono intervenuti i carabinieri.

Le conseguenze

Sulla base degli elementi raccolti dall’ufficio Prevenzione Generale della questura di Udine, dai carabinieri della Compagnia di Udine e della stazione di Lignano Sabbiadoro (UD), il pubblico ministero della procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Trieste, ha richiesto e ottenuto dal gip la misura cautelare del collocamento in comunità nei confronti dei due indagati. I due  sono stati rintracciati e fermati questa mattina e portati presso le strutture designate dall’autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presi ladri minorenni, aggredivano altri ragazzi senza motivo

UdineToday è in caricamento