menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lanciano la refurtiva dal finestrino durante l'inseguimento, ma non basta a salvarli

In manette tre uomini, arrestati dalla Polizia dopo un furto in un abitazione: si erano impossessati di gioielli e di un computer

Tre uomini, due cittadini lituani di 29 e 32 anni e un georgiano di 34, sono stati arrestati dalla Polizia di Udine con l'accusa di furto. Gli agenti della Squadra Mobile hanno notato i tre intorno alle 10.30 del mattino di venerdì mentre si allontanavano in fretta da un'abitazione del capoluogo friulano con un sacco di tela in spalla e salivano a bordo di un'auto guidata da un terzo individuo.

Una Volante, intervenuta a supporto dei colleghi, si è così  messa all'inseguimento della vettura sospetta, e non appena i tre si sono accorti di avere l'auto della Polizia alle calcagna hanno rallentato la corsa e hanno cominciato a disfarsi di alcuni oggetti rubati poco prima lanciandoli dal finestrino. Mentre la Mobile recuperava la refurtiva -orecchini, anelli, collane e bracciali - la Volante ha fermato l'auto, rinvenendo nella sacca anche un computer portatile rubato poco prima nella stessa abitazione.

I tre sono stati arrestati e processati sabato mattina per direttissima. Il giudice ha convalidato l'arresto e disposto la custodia cautelare in carcere, concedendo un termine a difesa per la celebrazione del processo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento