Saccheggiato deposito: sottratti beni e attrezzi della Vidoni

Ignoti si sono introdotti in un magazzino di via Liguria e hanno depredato diverso materiale che sarebbe dovuto andare all'asta

Immagine d'archivio

In via Liguria alcune persone si sono introdotte furtivamente in un magazzino sottraendo diverso materiale custodito, derivante dal fallimento dell'azienda Vidoni, da battere all'asta. Mancano dagli scaffali diversi attrezzi e alcuni mobili: due utensili per il taglio del ferro, alcune smerigliatrici, saldatrici, trapani, chiavi inglesi, bombole di gas, prolunghe elettriche e addirittura un armadio e una scrivania. 

La scoperta è avvenuta lunedì mattina, 10 aprile, quando un ex dipendente della Vidoni, nominato dal Tribunale di Udine per mostrare il materiale da portare all'asta fallimentare, si è recato nel deposito è ha scoperto la sottrazione dei beni. Era stata infatti tagliata una rete di recinzione e forzata una porta secondaria d'accesso al locale contenente le bombole di gas. Per il trasporto della refurtiva è stato utilizzata una carriola, trovata all'esterno dello stabile.
 
La stima dell'ammanco è ancora in corso di quantificazione da parte della Polizia della Questura di Udine che sta seguendo il caso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Denudati e perquisiti al gelo: l'incubo durante il tour europeo di due musicisti friulani

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

Torna su
UdineToday è in caricamento