La solidarietà della 50&Più Udine verso le popolazioni dell’Alto Friuli

Il presidente Sbaiz: «L’augurio è che il Natale possa rappresentare un momento di sollievo per la popolazione, nell’attesa di un anno nuovo che contiamo possa segnare un definitivo ritorno alla normalità»

Il sindaco Ermes De Crignis, la referente della 50&Più locale Sara Zanier e il presidente Aldo Sbaiz

Iniziativa di solidarietà da parte della 50&Più di Udine, l’associazione dei pensionati del commercio inserita in un sistema associativo e di servizi nato e cresciuto all’interno di Confcommercio-Imprese per l’Italia. In occasione del pranzo di fine anno che ha riunito dirigenti, iscritti, familiari e simpatizzanti al ristorante Cellini di Moimacco, la 50&Più ha raccolto una somma di denaro che ha deciso di devolvere a favore dei cittadini colpiti dall’alluvione che ha colpito pesantemente l’Alto Friuli tra fine ottobre e inizio novembre. La consegna, in particolare, è stata fatto al sindaco di Ravascletto Ermes Antonio De Crignis. «Siamo fieri di avere contributo con un gesto non solo simbolico alla ripresa di un territorio così duramente messo alla prova dal maltempo – sottolinea il presidente dell’associazione Aldo Sbaiz –. L’augurio è che il Natale possa rappresentare un momento di sollievo per la popolazione, nell’attesa di un anno nuovo che contiamo possa segnare un definitivo ritorno alla normalità».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento