Bavaglino, Pimpa e fiabe in friulano: arriva il kit in marilenghe per i nati a Udine

L'iniziativa è stata presentata dal sindaco Fontanini. Coinvolte ARLeF, Azienda sanitaria e amministrazione di palazzo D'Aronco. Partenza prevista per metà ottobre

Il sindaco col dvd della "Pimpa par furlan"

Un bavaglino con la scritta “fasimi cressi cun pui lenghis” (fammi crescere con più lingue), un adesivo che annuncia la presenza di un bebè a bordo dell’auto, un libro di fiabe in marilenghe, un dvd con gli episodi della “Pimpa par furlan” di Altan, il manuale pedagogico “Crescere con più lingue” e una giraffa cartonata per misurare l’altezza dei bambini venuti da poco al mondo. È il kit “Puarte a cjase il furlan”, che ogni bambino nato all’ospedale di Udine — più o meno dalla seconda metà di ottobre in poi — si vedrà donare dall’iniziativa promossa dal Comune, in collaborazione con ARLeF e Azienda sanitaria. 

Fontanini

L’iniziativa è stata presentata dal sindaco Pietro Fontanini, riconosciuto cultore della marilenghe.  «I bambini possono parlare molti codici linguistici, lo dicono le nuove metodologie pedagogiche. Il friulano non passa grandi momenti in città — ha dichiarato il primo cittadino —, nei paesi resiste un po’ di più. Con questa iniziativa vogliamo dare un piccolo ma significativo contributo alla tutela della lingua, che per noi riveste un’importanza fondamentale».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quattro rimedi naturali per allontanare le cimici da casa

  • Quando si possono accendere i termosifoni: tutte le date città per città

  • Via Roma, si attacca alla fondina di un poliziotto e cerca di prendergli la pistola

  • Le migliori pasticcerie di Udine secondo TripAdvisor

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

Torna su
UdineToday è in caricamento