menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carboni e Morandini davanti alla vetrina del negozio

Carboni e Morandini davanti alla vetrina del negozio

In via Aquileia rinasce il tempio dei videogiochi

Al via l'avventura del "King of Games", firmata da due giovani imprenditori. Il posto sorge sulle ceneri di un luogo storico per gli amanti del settore in città

Inaugura oggi alle 17 - ma di fatto sarà già aperto dalle 10 - il “King of Games” di via Aquileia. Il luogo, trattandosi del civico 15/A, è storico per quello che riguarda il settore dei videogiochi e affini, visto che è tradizionalmente dedicato a questo tipo di attività commerciale. Prima di questa avventura c’era infatti l’Open Games. 

I PROTAGONISTI. A dare il via a questa attività sono due giovani, Luca Morandini - 24enne udinese - e Salvatore Carboni, 28enne trasferitosi appositamente in città dalla provincia di Oristano. «Sono sempre stato attivo in questo mondo - ci racconta Morandini -, lavorando per aziende che fanno prodotti di questo genere, diciamo “cose da nerd”. Salvatore l’ho conosciuto così, e lui è stato coraggioso a fare fagotto, lasciare tutto quello che aveva nella sua terra e venire qui in Friuli per questa nuova avventura lavorativa». Come anticipato Morandini conferma che la scelta del luogo non è casuale, essendo un riferimento storico per il settore a Udine. «È un posto con 30 anni da punto di riferimento del settore alle spalle, lo conoscono tutti. Anche il vecchio proprietario è contento che riprenda vita. Lo strumento è buono, la zona mi piace ed è ben servita. Ora tocca solo a noi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento