Borsa di studio da 12mila euro sulla "Fieste de Patrie dal Friûl"

La domanda di partecipazione al bando dovrà essere presentata entro le ore 13.00 del 17 febbraio 2017 . Oggi la presentazione del presidente del consiglio regionale, Franco Iacop, assieme al consigliere regionale Claudio Violino e il direttore dell'Arlef William Cisilino

l Consiglio regionale del FVG ha istituito una borsa di studio, in occasione della celebrazione della "Fieste de Patrie dal Friul", a favore di uno studente universitario che elabori uno studio sull'ordinamento giuridico della Regione Friuli Venezia Giulia, con particolare riferimento agli elementi costitutivi della specialità regionale e allo sviluppo della stessa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Potranno partecipare gli studenti iscritti agli atenei di Udine o di Trieste per l'anno accademico 2016-2017 all'ultimo anno di un corso di laurea magistrale in giurisprudenza a ciclo unico e non oltre il primo anno fuori corso; oppure iscritti con le stesse modalità a una stessa facoltà italiana, purché residenti in FVG o in quanto figli di un corregionale all'estero. La borsa di studio è di 12.000 euro e la domanda di partecipazione al bando dovrà essere presentata entro le ore 13.00 del 17 febbraio 2017 (Il bando completo è consultabile all'indirizzo web del Consiglio regionale).
 
In questo modo il Consiglio regionale - ha detto il presidente Franco Iacop alla presentazione dell'iniziativa stamani a Udine, nella sede della Regione di via Sabbadini, assieme al consigliere regionale Claudio Violino e il direttore dell'Arlef William Cisilino - vuole dare alla ricorrenza della Festa un contenuto di ulteriore valorizzazione dell'identità friulana in relazione alla specialità regionale, di cui le lingue minoritarie presenti in Friuli Venezia Giulia sono elementi costitutivi; e lo fa, in collaborazione con l'Arlef, sostenendo la ricerca, lo studio e l'approfondimento, offrendo una valida opportunità per giovani studenti con il coinvolgimento degli atenei, tenuto conto che l'identità è una delle mission specificatamente affidate all'università di Udine. PROSEGUE-- >

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientro dalla Croazia, Fedriga apre ai tamponi al confine

  • Dalla grappa al gelato: il re friulano dei distillati realizza il suo sogno da 5 milioni di euro

  • Turismo, il Friuli Venezia Giulia è penultimo nella reputazione nazionale

  • Migranti, la rabbia del sindaco di Gonars: "Pago di tasca mia e li porto tutti a Palazzo Chigi"

  • Vacanze in Croazia, quello che si deve fare quando si rientra in Italia

  • Si rompe un appiglio e cade per cento metri: muore sul Monte Sernio un escursionista

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento