menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In 23 accampati alla caserma Piave con bombole di gas e materassi

Blitz della municipale e degli uomini della Questura che hanno individuato gli abusivi all'interno della caserma dismessa. La maggior parte sono stranieri. Alcuni hanno dei precedenti penali per reati contro il patrimonio

Sono 23 le persone denunciate a Udine per il reato di invasione di edifici. In base alla ricostruzione fornita dalla Questura, poliziotti e uomini del Comando polizia municipale stamattina effettuato un controllo all’interno dei locali della dismessa caserma Piave, di proprietà comunale. All’interno, sono state rintracciate le 23 persone, che vi avevano stabilito dimora. Si tratta di 3 italiani, 2 marocchini di cui uno già espulso, un iraqueno richiedente asilo, 16 romeni di cui uno minore, uno slovacco. La maggior parte degli stranieri ha un’età compresa tra i 20 e i 40 anni. Alcuni hanno precedenti penali per reati contro il patrimonio.

Nella caserma c’erano bombole di gas utilizzate per cucinare, bidoni tagliati utilizzati come stufe e materassi per dormire. Effetti dai quali si può presumere una già consolidata permanenza all’interno della struttura. Nei confronti dei 23, è stato inoltre avviato il procedimento per il divieto di ritorno nel comune di Udine, oltre ad eventuali provvedimenti in materia di immigrazione. Nella caserma sono state rinvenute anche alcune biciclette di cui si sta cercando il legittimo proprietario. Probabilmente, sostiene la Questura, gran parte delle persone rintracciate sono dedite a chiedere l’elemosina davanti ai supermercati o alle chiese durante le funzioni domenicali.

(AdnKronos)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, contagi e decessi sono in aumento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento