rotate-mobile
Cronaca

Irrompe in casa e minaccia di morte madre e figlio: arrestato

L'episodio si è verificato intorno all'una di questa notte in un condominio di Udine Est. Sconosciute le cause del raptus

In manette un uomo di 47 anni che all'una di notte di oggi, martedì 22 maggio, ha sfondato una porta di un appartamento a est di Udine con lo scopo di sfidare a duello un residente.

A porre fine al raptus d'ira ci hanno pensato gli uomini della Polizia, intervenuti giusto in tempo per sedare – non senza difficoltà – lo spirito bollente del 47enne, arrestato per violazione di domicilio e porto d'arma bianca. Gli agenti sono intervenuti quando l'uomo si è presentato a tarda notte con la pretesa di chiarire alcune faccende con il figlio della proprietaria, in quel momento assente. Al rifiuto della madre, ha quindi fatto irruzione nell'abitazione sfondando l'ingresso e minacciando di morte entrambi. Subito dopo è sceso dalle scale in attesa dell'arrivo del rivale.

L'intervento delle forze dell'ordine si è verificato alcuni minuti dopo, quando il soggetto si trovava ancora nel cortile condominiale con in mano un coltello, posto sotto sequestro. L'uomo si trova ora in carcere in attesa dell'udienza di convalida. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Irrompe in casa e minaccia di morte madre e figlio: arrestato

UdineToday è in caricamento