Cronaca

Zoncolan: un milione e duecentomila euro per il turismo estivo

"L'unione fa la forza" sostiene Stefano Mazzolini a seguito dell'incontro che si è tenuto ieri sera

Zoncolan

Primo incontro per disegnare la proposta per il turismo estivo sullo Zoncolan. A Casa Poter a Povolaro di Comeglians, giovedì 20 maggio si sono riuniti i sindaci di Sutrio, Ravascletto, Arta Terme, Ovaro e Comeglians, il vice sindaco di Paularo, i rappresentanti della ditta Steiner Sarnen Schweiz alla presenza del vicepresidente del Consiglio regionale Stefano Mazzolini, il quale ha commentato: “Sono felice di aver sostenuto questo incontro. Ho trovato una significativa unità di intenti e di collaborazione.Vogliamo sostenere la visione creativa di Otto Steiner e del suo team per lo sviluppo in chiave design dello Zoncolan estivo del futuro".  Dal 1997 la Steiner Sarnen Schweis si occupa di realizzare progetti su misura per creare attrazioni turistiche in grado di attirare molteplici visitatori, molto famose le loro referenze di St. Moritz e Zermatt.

Investimenti 

La Regione Fvg ha già affidato il primo milione e duecentomila euro a PromoTurismoFVG per finanziare la  realizzazione di opere destinate allo sviluppo estivo dello Zoncolan con bikepark, sentieri per il trekking e tante strutture e giochi per le famiglie. “Voglio valorizzare con forza il turismo slow, camminate e bici sempre con un occhio alla sostenibilità. Ritengo che nella valorizzazione della montagna ci stia anche la sua tutela, e che nella tutela ci stia la valorizzazione. Per me queste sono delle priorità". dichiara Mazzolini ottimista.

Inoltre, ci sono altri importanti cantieri prossimi a partire per questo importante polo turistico ammontano per un totale di oltre 13 milioni di euro di lavori. Le aree interessate sono il parcheggio, verrà ampliata la pista 2 e completamente rifatta la pista 3, verrà creata una variante per la pista 4. In più, ci sarà un ingrandimento della zona sciabile per i principianti. Verrà potenziato l'innevamento, saranno disegnati nuovi percorsi per gli sci alpinisti e c'è un progetto per modificare la zona casse. Verrà sostituita anche la seggiovia Val di Nuf, chiamata la seggiovia degli innamorati per la sua lentezza, con una più moderna e veloce, a sei posti. La prima in Friuli Venezia Giulia. Spesa prevista 5 milioni e 400mila euro.

"Sono certo che tutti questi investimenti saranno il volano per incentivare i privati a potenziare o sviluppare nuove attività ricettive e di servizi in montagna".  - conclude Stefano Mazzolini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zoncolan: un milione e duecentomila euro per il turismo estivo

UdineToday è in caricamento