Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

A piedi nudi e sotto la pioggia, in tre restano bloccati tutta la notte sulla montagna

E' successo ieri sera a Pontebba. Il gestore del B&B presso il quale in tre escursionisti avrebbero dovuto pernottare, non vedendoli rientrare, ha immediatamente allertato i soccorsi. Gli scarponi di uno dei tre avrebbero perso entrambe le suole impedendo loro di fare ritorno a valle

L'intervento

Non vede rientrare i tre ospiti per il pernotto e lancia l'allarme al Soccorso Alpino.

E' successo ieri sera intorno alle 23.30. Il titolare dell'alloggio di Pontebba dove tre escursionisti avrebbero dovuto far ritorno alla sera non ha esitato a chiedere aiuto.

Si trattava di una donna di Palmanova del 1958 con due giovani di Grado del 1980 e del 2001, che erano andati a fare un'escursione nella zona della Creta di Aip, Alpi Carniche, a partire da Malga Caserute (poco prima di Cason di Lanza).

Infatti proprio a Malga Caserute è stata trovata la loro automobile.

L'intervento

Le squadre della stazione di Moggio Udinese - Pontebba hanno compiuto nella notte una prima perlustrazione senza buon esito, anche a causa della fitta pioggia, fino alle due e mezza.

Le ricerche sono riprese questa mattina alle sette con l'attivazione dell'elicottero della Protezione Civile.

Sorvolando la zona sopra Casera Val Dolce i tre escursionisti sono usciti dalla stessa segnalando la loro presenza e facendosi individuare. La donna ha raccontato che durante l'escursione entrambi i suoi scarponi hanno perso le suole e non ha potuto proseguire se non a piedi nudi, per questo motivo e anche per la pioggia e l'arrivo del buio, una volta giunti nei pressi della casera hanno deciso di fermarsi e attendere il giorno. Sono stati tratti in salvo con due rotazioni dell'elicottero che li ha condotti alla loro automobile. Al campo base questa mattina anche la Guardia di Finanza e i Vigili del Fuoco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A piedi nudi e sotto la pioggia, in tre restano bloccati tutta la notte sulla montagna

UdineToday è in caricamento