menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lite tra vicini e furto: doppio intervento dei Carabinieri a Remanzacco

La scorsa notte, militari dell'Arma hanno denunciato un uomo per tentato omicidio mentre in mattinata hanno individuato il responsabile di alcuni furti in abitazione

Doppio episodio di cronaca a Remanzacco tra la scorsa notte e questa mattina.
I Carabinieri della stazione locale sono intervenuti per la prima volta in via Casali Molini dove, in nottata, era scoppiata una lite per futili motivi tra confinanti. Un pregiudicato, Luigi Mongarli di sessantuno anni è stato aggredito al collo con un coltello da cucina da Renato Cainero, pensionato affetto da problemi psichici. Mongarli, per difendersi, ha colpito Cainero all’addome con un ramo di un albero. Quest’ultimo è stato trasportato in ospedale in stato di shock. Nessuno dei due ha riportato lesioni, ma Cainero è stato denunciato per tentato omicidio a seguito della violenta aggressione a mano armata. 

Questa mattina, invece, i Carabinieri hanno individuato il responsabile di una serie di furti in abitazione compiuto tra novembre dello scorso anno e marzo ai danni di una impiegata di Remanzacco e una pensionata residente a Tavagnacco. Si tratta di un cittadino udinese, classe 1973, che, in qualità di idraulico, era entrato nelle abitazioni delle due donne sottraendo monili e oggetti d’oro per un valore complessivo di 10 mila euro. D.M. queste le iniziali del fermato, aveva venduto la refurtiva (poi recuperata) presso alcuni ‘Compro oro’ della zona. L’uomo è stato deferito per furto in abitazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento