Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Ieri la bufera, oggi la conta dei danni: il Friuli colpito è già al lavoro

I forti temporali si sono abbattuti su gran parte della regione: la protezione civile e i vigili del fuoco sono al lavoro da ieri sera per ripristinare strade e mettere in sicurezza le case

Il giorno dopo c'è sempre la conta dei danni: ieri la bufera, oggi il lavoro di chi deve ripristinare, case e strade.

albero caduto-4

Gli interventi

Sono più di 250 gli interventi di soccorso, riconducibili al maltempo che ha colpito ieri sera la nostra regione, che i Vigili del fuoco del Friuli Venezia Giulia hanno già portato a termine. Una ventina per i comandi dei Vigili del fuoco di Gorizia e Trieste circa 100 quelli eseguiti dai Vigili del fuoco del comando di Udine e superano i 150 quelli conclusi nel territorio del comando dei Vigili del fuoco di Pordenone. Molti alberi caduti ma anche tetti scoperchiati e allagamenti sono i tipici interventi che stanno impegnando i Vigili del fuoco nel Friuli Venezia Giulia. Al momento, da parte dei VVF, sono in corso più  di un centinaio di interventi; la maggior parte nel territorio del comando di Pordenone dove sono giunte in supporto alle squadre locali mezzi e uomini dai comandi VVF di Bologna, Cesena, Cremona, Forlì, Reggio Emilia e Torino.

pc maltempo-2

I numeri

Sono 180 i volontaridi 40 Comuni attivati dalla SOR. Molti alberi abbattuti, allagamenti a Pasiano di Pordenone e Porcia, alcuni edifici militari scoperchiati dal forte vento a Palmanova e una tensostruttura distrutta a Fiume Veneto, blackout diffusi su tutta la Regione Fvg.  Blackout diffusi su soprattutto nelle province di Udine e Pordenone, con 35.000 utenze disalimentate alle 23 di ieri sera. Attualmente sono meno di 1000 le utenze ancora prive di linea. 

A Udine

La bufera si è scatenata anche a Udine, dove non sono mancati attimi di paura per i residenti, che hanno visto alberi cadere per strada, bidoncini delle immondizie rotolare lungo i marciapiedi e corrente elettrica saltare. “Contenuti i danni provocati dal maltempo ieri sera a Udine. Questa mattina i volontari della Protezione Civile sono intervenuti con tempestività ed efficienza e hanno rimesso in sicurezza le zone colpite. Colgo l’occasione per ringraziare chi presta questo servizio per la comunità”. Così Pietro Fontanini, sindaco di Udine, nel tratteggiare un quadro “decisamente confortante. L’intervento più delicato è stato portato a termine in via Marangoni, dove una pianta si è aperta all’altezza della prima biforcazione e si è adagiata su un albero attiguo. I volontari hanno risolto altre piccole criticità in via San Paolo, via Gervasutta, via S. Ulderico, via Buttrio, via Buffalini e nell’area verde di via San Daniele”. Chiude il sindaco: “L’allerta meteo aveva indotto tutti a essere prudenti e ringrazio la cittadinanza per la condotta responsabile e attenta. Rivolgo parole di sincero elogio ai volontari della Protezione Civile”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ieri la bufera, oggi la conta dei danni: il Friuli colpito è già al lavoro

UdineToday è in caricamento