menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Insulti, botte e privazioni per 12 anni nei confronti della convivente

Protagonista della vicenda un 35 enne, che ha subito il provvedimento del divieto di dimora nel Comune di Udine. Nella vicenda è coinvolta anche la figlioletta di pochi anni

Aveva maltrattato per anni la convivente, costringendola a continue vessazioni fisiche e morali, finchè la donna, un'udinese di 38 anni, si è decisa a denunciarlo alle autorità.

Nel racconto di lei sono stati descritti 12 anni di angherie, cominciate con un'umiliazione continua del compagno che disprezzava tutte le attività da lei compiute, arrivando negli anni a vietarle ogni incombenza domestica e a manifestare il disprezzo sputando sulle cose che lei aveva appena pulito. Negli anni la situazione è peggiorata, con l'uomo passato anche ai maltrattamenti fisici, con botte e percosse. Non mancavano nemmeno gli insulti, con continui commenti denigratori sul fisico della compagna, rapportandolo a quello di altre due donne con cui aveva nel frattempo allacciato nuove relazioni sentimentali.

L'uomo è anche accusato anche di non aver provveduto per lungo tempo agli allacci di gas e acqua in casa, che avevano costretto la donna e la figlioletta, di appena due anni, a lavarsi con acqua fredda.

La situazione aveva indotto il Gip a disporre nei suoi confronti la misura dell'allontanamento dalla casa familiare già ai primi di gennaio. Incurante del divieto di avvicinamento alla compagna e alla figlioletta, l'uomo, un 35 enne, ha continuato a presentarsi a casa, inducendo il giudice ad aggravare la misura con il divieto di dimora in comune di Udine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento