Cronaca

Senza patente: scappa, sfida e deride gli agenti

Una volante della Polizia si è messa alle calcagna di una Golf guidata da un giovane rom fuggito ad un posto di blocco. La folle corsa è poi terminata con uno schianto sulla serranda di un'enoteca di Feletto Umberto

«Ti è andata bene, altrimenti ti avrei portato in  c**o al mondo». Questa la frase che il conducente della Golf Volkswagen avrebbe proferito sogghignando all'agente intento ad ammanettarlo, una volta terminato l'inseguimento da film cui avevano dato vita nei minuti precedenti.

La corsa in auto fra le vie semideserte di una Udine estiva è scattata questa notte, poco prima delle 2, nella zona dell'ospedale Santa Maria della Misericordia, quando un'auto in transito lungo via Pieri non si è fermata all'alt di un normale posto di blocco della Polizia. Gli agenti, vedendo il mezzo schizzare, non ci hanno pensato un attimo. Sono saliti sulla loro volante e hanno iniziato a "talpinare" quella vettura sospetta e che presentava più persone a bordo.

L'inseguimento alla "Prova a prendermi"

Da lì, come in uno dei tanti capitoli di Fast and Furious, ne è scaturito un vero e proprio tallonamento: vie prese contromano, slalom, curve a 90 gradi, frenate brusche e ripartenze, fino a quando la Volkswagen, forse per uno pneumatico bucato, si è schiantata sulla serranda di un esercizio pubblico in via dei Martiri a Feletto Umberto (vedi foto in basso), provocando diversi danni. Poi, una volta scesi, gli agenti hanno ammanettato a terra l'autista e aspettato l'arrivo dei rinforzi. In breve tempo sono giunte altre 4 pattuglie, due ambulanze, i vigili del fuoco e un carro attrezzi. 

L'identificazione e la motivazione

Al volante della Golf c'era un 18enne senza patente. Insieme a lui, tutti i componenti della sua famiglia di etnia rom e originaria di Trieste: i due genitori 42enni e il fratellino 13enne. Il giovane era stato sorpreso già altre due volte alla guida e questo, probabilmente, spiegherebbe la fuga e la successiva "sfida" del ragazzo lanciata alle forze dell'ordine e alla Giustizia italiana. Dopo l'identificazione dei soggetti, i sanitari del 118 hanno trasportato tutti e tre i familiari dell'ammanettato (madre, padre e fratello minore) in ospedale. Le loro condizioni di salute, comunque, non sembrerebbero gravi.

WhatsApp Image 2017-07-08 at 10.22.45-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza patente: scappa, sfida e deride gli agenti

UdineToday è in caricamento