menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bambini all'ingresso di scuola

Bambini all'ingresso di scuola

Aperte le prime scuole anche a Udine: ingressi scaglionati, sorrisi e incertezze

Il calendario regionale prevede che le scuole in Fvg ricomincino il 16 settembre, ma alcuni istituti hanno anticipato ad oggi l'avvio delle lezioni

Il calendario scolastico regionale del Fvg prevede l'inizio delle lezioni il 16 settembre, mercoledì; alcuni istituti comprensivi hanno però deciso di anticiapre ad oggi l'avvio delle lezioni. A Udine, è stato l'Istituto comprensivo 3 a dare il via al valzer degli ingressi: oggi, di fronte alle scuole dell'infanzia Cossettini, Pecile e Marco Volpe si sono presentati i primi piccoli alunni. Stessa scena per le primarie (Dante, IV Novembre, Lea D'Orlandi e De Amicis) e la primaria di secondo grado Manzoni.
Gli ingressi saranno scaglionati: in questa prima settimana, ad esempio, i bambini entreranno ed usciranno ad intervalli di 10 minuti a seconda della classe. Gli alunni delle quinte accederanno e usciranno dalla scuola pre primi (7.50 e 12.50), a seguire gli altri. Alla De Amicis ci saranno invece tre scaglioni a intervalli di mezz'ora. Alla IV Novembre oggi cominciano le terze, le quarte e le quinte, mentre prime e seconde rientreranno domani, con ingressi distinti sui due portoni di via Magrini. Alla Lea D'Orlandi gli scaglionamenti sono a distanza di un quarto d'ora con orari diversi per quarte e quinte, seconde e terze e le prime che avranno un orario a parte.
Più complesso l'avvio per i ragazzi della Manzoni, che avranno orari e ingressi diversi a seconda della classe e della sezione: nulla di insormontabile, solo un po' di pazienza, anche e soprattutto per quei genitori che si erano organizzati (e magari avevano anche deciso l'iscrizione proprio per l'offerta di un determinato calendario) secondo un orario che è necessariamente saltato. Per il momento, infatti, non ci saranno rientri.

Dal 16 via libera a tutti gli altri. Il consiglio? Fare molta attenzione alle comunicazione delle singole scuole, non farsi mancare una bella dose di pazienza ma anche di entusiasmo: sarà un avvio di anno scolastico particolare per tutti, dal personale Ata agli insegnanti, così come per genitori e alunni, senza dimenticare che la scuola è un diritto per tutti, che merita di essere costruita e frequentata nel migliore dei modi possibili. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, quasi 700 contagi e 26 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento