menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Telefriuli: infortunio sul lavoro per Daniele Paroni

Il noto conduttore e giornalista si è infortunato cadendo dalle scale degli studi televisivi di Tavagnacco. Dopo lo spavento iniziale, fortunatamente non si tratta di nulla di grave: "Torno a breve, pericolo scampato"

Un grosso ruzzolone lungo alcuni gradini della rampa di scale presente all'ingresso degli studi di Telefriuli. Un piede appoggiato male o uno scivolone, queste le ipotesi che hanno portato lo showman di Telefriuli, Daniele Paroni, ad essere trasportato con urgenza al Pronto Soccorso dell'ospedale di Udine domenica scorsa, 27 maggio.

Il giornalista alle 18.45 di sera stava terminando il suo turno di lavoro quando dal primo piano si è trovato in un attimo steso a terra al piano terra. L'immediato soccorso del suo collega, il regista Peirangelo Buttazzoni, e degli altri colleghi presenti in sede, hanno fatto giungere in via Nazionale un'ambulanza del 118. Dopo lo spavento iniziale e l'ipotizzata terza vertebra cervicale fratturata, la tac ha dato esito negativo. Scongiurato pericolo, quindi, per il giornalista che ha riportato solamente delle contusioni craniche e toraciche.

A causa di questo imprevisto Daniele Paroni salterà la conduzione dell'ultima puntata stagionale de Lo Scrigno, storico programma dell'emittente privata regionale. Al suo posto, alle 21, i telespettatori troveranno Alexis Sabot che ospiterà in studio Don Paolo Brida, parroco di Rivignano, e le reliquie di San Giovanni Paolo II. Avrei voluto esserci - spiega rammaricato Paroni -, soprattutto per ringraziare i colleghi e il pubblico che anche quest'anno mi ha regalato tante soddisfazioni. Ma non temete - conclude -, tornerò presto anche al lavoro. Sapete che non riesco a stare fermo".

infortunio Daniele Paroni-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento