menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falsa infermiera effettuava terapie agli anziani

Si tratta di una donna straniera lavorava per una ditta isontina che eroga servizi di assistenza domiciliare: la scoperta dopo le segnalazioni alla Guardia di Finanza

Effettuava iniezioni e prelievi di sangue, somministrava farmaci, procedeva a medicazioni e ad altre terapie, nei confronti di numerosi anziani residenti in provincia di Gorizia, pur non essendo abilitata all’esercizio della professione: si tratta di una donna di nazionalità straniera, già gravata da precedenti penali, residente da anni nell’isontino, alle dipendenze di una società con luogo d’esercizio in provincia di Gorizia, che eroga servizi di assistenza domiciliare per anziani e disabili.

Dopo una segnalazione alle Fiamme Gialle è scattata la denuncia per il reato di abusivo esercizio della professione, previsto e punito dall’art. 348 del codice penale. I finanzieri hanno raccolto una serie di prove, attraverso perquisizioni nelle case degli amministratori della società di assistenza domiciliare e della stessa donna, nella cui abitazione sono stati trovati anche aghi per siringhe. Un ruolo chiave lo hanno avuto, inoltre, le numerose testimonianze dei pazienti e dei loro familiari utili per fare emergere i contorni della reale attività svolta dalla denunciata a discapito di malati bisognosi di assistenza.

La conferma è arrivata anche dalle dichiarazioni rese da “colleghi” infermieri sullo svolgimento da parte della donna di mansioni riservate ai professionisti abilitati. Le vittime dell’operato della falsa infermiera, nonché l’Ordine degli Infermieri, potranno costituirsi parte civile nel procedimento penale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento