rotate-mobile
Cronaca Viale Venezia

Rimborsi pubblici sospetti, chiusa l'inchiesta sul "Città di Udine"

Tredici persone nel mirino degli inquirenti, tra direttori dell'azienda sanitaria, dirigenti e funzionari della struttura ospedaliera privata

Chiusa l’inchiesta sulla casa di cura Città di Udine . Quattordici gli indagati per abuso d’ufficio e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. La stessa struttura sanitaria privata è stata chiamata in causa anche in relazione alla responsabilità amministrativa delle società.

ABUSO D'UFFICIO. Secondo le indaghi, tra il 2004 e il 2012 sono stati pagati 15 milioni 882 mila euro a titolo di rimborsi per prestazioni ambulatoriali di dialisi, ma tali prestazioni non avrebbero potuto essere erogate da un soggetto privato senza l’accreditamento dalla Regione, rilasciato solo nel giugno del 2012. 

TRUFFA. Nel periodo 2004-2008 il Centro dialisi sarebbe stato fatto figurare come un’emanazione dell’Ass4, salvo poi essere trasformato in una struttura a tutti gli effetti privata.

INDAGATI. Sotto inchiesta gli ultimi tre direttori dell’Azienda sanitaria 4 Medio Friuli, Giorgio Ros, Paolo Basaglia e Roberto Ferri insieme a dieci altri tra dirigenti e funzionari e al presidente e al direttore della Casa di cura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimborsi pubblici sospetti, chiusa l'inchiesta sul "Città di Udine"

UdineToday è in caricamento