Cronaca

Ricchi o poveri: un'indagine coinvolge Udine per scoprire come è la situazione

Una selezione di famiglie residenti nel comune sarà inserita tra i cinquemila nuclei famigliari a cui sarà somministrato il questionario realizzato dall'istituto nazionale delle politiche pubbliche. L'obiettivo è valutare gli effetti del reddito di inclusione

Udine è stata selezionata, con altre città italiane, per partecipare azd un'indagine nazionale sul reddito di inclusione, una delle misure nazionali di contrasto alla povertà.Obiettivo di questa ricerca è capire se le politiche realizzate in favore dei cittadini abbiano raggiunto i risultati sperati. Un’occasione unica per dare voce a coloro che hanno ricevuto questi aiuti in modo che possano esprimere un proprio punto di vista e spiegare quali sono le loro esigenze e i loro bisogni. Un tassello fondamentale per far sì che questi interventi siano sempre più vicini ai reali bisogni delle persone.

Gli obiettivi

La ricerca vuole valutare l’effetto del redditto di inclusione ovvero stabilire se, quanto e come la misura abbia influito sulla generale condizione di coloro che ne hanno beneficiato. Ma anche  se e quanto tale condizione sia eventualmente migliorata rispetto a prima. Un altro punto focale sarà dedicato a capire i percorsi di uscita, allontanamento e contenimento della povertà considerando la multidimensionalità del concetto di inclusione sociale e cle sue componenti sostanziali. Infine verrano valutate le relazioni, il capitale e la partecipazione sociale, il rafforzamento fiduciario rispetto ai servizi sociali, lo stile di vita, la cura della salute, la fruizione del tempo libero, i consumi e gli interessi culturali per avere una visione più ampioa dell'impatto della misura di aiuto.

Come funziona

La rilevazione prevede un'intervista tramite questionario a un campione di cinquemila famiglie, suddivise in due gruppi equivalenti di beneficiarie e non. Il questionario viene somministrato al membro della famiglia che ha presentato domanda di accesso al reddito di inclusione o dichiarazione Isee  a secodna dei casi.  Le interviste si potranno svolgere di persona o al telefono e saranno condotte da rilevatori esperti in ricerche sociali, i quali saranno muniti di un tesserino di riconoscimento. I dati raccolti sono tutelati dal segreto statistico e sottoposti alla normativa sulla protezione dei dati personali.  Tale importante ricerca è condotta dall’Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche (INAPP) in collaborazione con Ipsos.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricchi o poveri: un'indagine coinvolge Udine per scoprire come è la situazione
UdineToday è in caricamento