Revisione dell'assetto sanitario: il punto tra Regione e sindacati

Bressan (UIL): "D'accordo per il recupero delle risorse, ma senza depauperare i servizi"

“Siamo disponibili a fare qualsiasi ragionamento, purché vengano garantite la tutela del personale e la qualità del servizio sanitario erogato ai cittadini”.

Luciano Bressan, segretario regionale della UIL-FPL (funzione pubblica), ha commentato così l’incontro avuto ieri con l’assessore alla salute Maria Sandra Telesca. Il primo ufficiale in cui la Regione ha fatto il punto con i sindacati  per la revisione dell’attuale assetto regionale della sanità. Dall’incontro è emersa l’esigenza di accorpare alcune realtà, con il coordinamento della direzione regionale, per recuperare 90 milioni di euro.

Se ci sono le condizioni per recuperare fondi senza depauperare i servizi possiamo essere d’accordo, ma il ragionamento va effettuato sul lungo termine, 2014-2015, con garanzie per dipendenti e utenti – aggiunge ancora Bressan, delegato a prendere parte all’incontro dal segretario generale della UIL FVG Giacinto Menis -. La Regione ha garantito l’impegno ad assumere il personale dove manca e a recuperare quello delle unità operative che dovessero essere eventualmente accorpate”.

Le parti si sono lasciate con la promessa di dare corso a breve a nuovi incontri, prossimamente anche sulle risorse aggiuntive regionali, per discutere i tanti punti che devono comunque essere ancora approfonditi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cede un pezzo di autostrada, A4 chiusa tra Porto e Latisana

  • Operaio trovato morto in casa a soli 42 anni

  • Tira un pugno in faccia ad una donna incinta e fugge, sconcertante episodio a Friuli Doc

  • Provoca i giocatori dell'Udinese, scatta il parapiglia e poi scappa

  • Scontro in A4, 23enne udinese incastrato nell'abitacolo di un'auto

  • Violento schianto in A34, muore bimba di quattro mesi

Torna su
UdineToday è in caricamento