Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Paderno / Via Alessandria

«Non siamo cittadini di serie b!», i residenti di Paderno contro il tempio crematorio

Stasera si svolgerà un incontro per parlare del nuovo tempio crematorio previsto al cimitero di Paderno

Ancora al centro del dibattito: il tempio crematorio di Udine, che verrà realizzato a Paderno, non smette di far discutere. È previsto per questa sera alle 20.30 un incontro, presso la sala parrocchiale della chiesa di Sant'Andrea Apostolo di Paderno, organizzato da alcuni cittadini.

«Con il voto dello scorso 27 settembre, il sindaco e la maggioranza hanno dato il via libera alla costruzione del nuovo tempio crematorio nel cimitero di Paderno. Questa decisione, che abbiamo appreso dalla stampa e che non ci era stata comunicata in campagna elettorale, oltre che nel metodo è sbagliata anche nel merito e trasfomerà un cimitero di quartiere in un cimitero di rilevanza sovra-comunale, con un aumento esponenziale delle funzioni e del traffico».

L'incontro di questa sera verterà dunque sulle dinamiche che hanno portato l'attuale amministrazione a preferire il cimitero di Paderno a quello di Udine, sul quale erano state fatte già verifiche.

«Con questo incontro vogliamo informare la cittadinanza sulle dimensioni di questa operazione e sui costi che non producono un risparmio per l'amministrazione: intendiamo continuare nella nostra legittima protesta. Invitiamo le cittadine e i cittadini non solo di Paderno e di Beivars, ma di tutta la città, a partecipare a questa assemblea. La decisione di spostare il tempio crematorio dal cimitero di san Vito a quello di Paderno è stata motivata dal sindaco e dalla maggioranza per ragioni di inquinamento: se un'opera inquinava a san Vito, perchè non dovrebbe inquinare a Paderno? Non siamo cittadini di serie b!».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Non siamo cittadini di serie b!», i residenti di Paderno contro il tempio crematorio

UdineToday è in caricamento