menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“O vin bisugne dai borcs par vê une comunitât plui fuarte e sigure!”

Così ha dichiarato l'assessore udinese Antonella Nonino, in visita al coordinamento civico di Borgo Stazione

Una delegazione del direttivo del Coordinamento Civico Udinese "Borgo Stazione", formata dal suo presidente, signora Francesca De Marco, e dal prof. Alberto Travain, si è incontrata ufficialmente in municipio con il nuovo Assessore comunale ai Diritti e all'Inclusione Sociale, dott.ssa Antonella Nonnino. Sul tavolo di nuovo la richiesta di un intervento del Comune a tutela dei proprietari sotto minaccia di perdere la casa perché nell'impossibilità di coprire le spese dei condòmini morosi come vorrebbe la legislazione italiana. "Come Comun o larìn indevant a studiâ formis gnovis par intervignî suntun câs che al è propit di emergjence sociâl" ha assicurato l'assessore - l'incontro si è svolto in buona lingua friulana, avendo la Nonnino anche la delega municipale alle lingue minoritarie - mostrando sincera attenzione al problema, che in Borgo Stazione ancor di più intacca gli equilibri del locale tessuto comunitario. Durante il cordialissimo colloquio, l'assessore ha valutato insieme alla delegazione rionale possibili nuove vie da intraprendere da parte dell'Amministrazione a sostegno delle sussistenti situazioni di crisi nel campo della qualità della vita, della convivenza, della sicurezza. "Lis Istituzions a àn bisugne ancje dai borcs par vê une comunitât plui sigure e fuarte, par un control sociâl che al funzioni: o vin bisugne di voaltris e de vuestre opare meritorie" ha concluso la Nonnino congedando la delegazione di "Borgo Stazione" con la quale si è riproposta di rinnovare incontri di verifica passo passo della situazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento