menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cadute e fratture: giornata intensa per gli incidenti in montagna

Nei guai, nel tarvisiano, un 70enne di Tricesimo - che ha riportato la rottura di un ginocchio - e un 43enne triestino che gestisce un rifugio

Due persone sono rimaste ferite ieri in due diversi incidenti in montagna accaduti nel primo pomeriggio nella zona di Tarvisio.

CADUTA. Il primo allarme è scattato attorno alle 12.30: alcuni escursionisti hanno chiesto aiuto per un uomo, di 70 anni, di Tricesimo, che era caduto riportando la frattura di un ginocchio, ed era rimasto bloccato in una zona impervia. Sul posto sono arrivati i tecnici del Soccorso Alpino di Cave del Predil e i militari della Guardia di Finanza di Sella Nevea che, con l'elicottero della Protezione civile regionale, hanno raggiunto e recuperato il ferito trasportandolo in ospedale a Tolmezzo.

FRATTURA. Subito dopo è giunta la seconda chiamata: il ferito è il titolare del Rifugio Corsi a Sella Nevea, un 43enne triestino. Soccorso Alpino e GdF lo hanno raggiunto al rifugio e hanno atteso l'elicottero del 118 per trasferirlo in ospedale a Udine, a causa della sospetta frattura delle braccia. I militari dovranno chiarire se si sia trattato di un incidente in montagna o sul lavoro, essendo la caduta avvenuta mentre il paziente - le cui condizioni non sono gravi - gestiva l'affollato rifugio montano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento