rotate-mobile
Incidente mortale

Ragazze morte e bambine in fin di vita, alcol 3 volte oltre il limite per l'uomo che ha innescato l'incidente

Dopo lo scontro l'uomo, un 61enne bulgaro residente nel pordenonese, era fuggito in mezzo ai campi

Il pirata della strada che ieri sera a bordo di un suv ha tamponato una Fiat 500 – andata a schiantarsi contro una Fiat Panda – e ucciso due donne di 20 e 25 anni lungo la A28, è risultato fortemente positivo all'alcoltest, effettuato al momento dell'arresto, poche ore dopo il momento dell'incidente. L'uomo aveva un tasso alcolico oltre tre volte il limite consentito di 0,5. Il soggetto, un 61enne di origini bulgare residente nel pordenonese, è accusato di omicidio stradale colposo plurimo aggravato, omissione di soccorso e fuga. Dopo lo scontro, sebbene ferito, è scappato nei campi, ma è stato individuato e fermato alcune ore dopo, da Polstrada e Squadra Mobile di Pordenone. E' stato trasferito al carcere di via Spalato a Udine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazze morte e bambine in fin di vita, alcol 3 volte oltre il limite per l'uomo che ha innescato l'incidente

UdineToday è in caricamento