Auto si cappotta, all'interno una mamma incinta e i due figli piccoli

Spettacolare incidente nei giorni scorsi a Moimacco che fortunatamente non ha avuto conseguenze gravi. Questo e altro nel bilancio della Polstrada per le vacanze di Natale

A seguito della intensificazione dei servizi di controllo disposti dal Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno, al fine di prevenire e reprimere fenomeni criminosi sulle strade e garantire vacanze sicure agli automobilisti in transito nella provincia di Udine, nel corso delle festività natalizie appena trascorse, dal 24 dicembre 2019 al 07 gennaio 2020 le pattuglie della Polizia Stradale in servizio di vigilanza hanno controllato 1467 veicoli, 567 sono state le infrazioni complessivamente elevate con 1279 punti decurtati; le patenti di guida ritirate sono state 6, le carte di circolazione 5, sono stati effettuati 3 sequestri di veicoli e 2 fermi amministrativi.

Aree di servizio

Per garantire la sicurezza ai numerosi automobilisti che sostavano e transitavano nelle aree di servizio della viabilità autostradale della provincia, sono state incrementate le pattuglie di Polizia Giudiziaria; tali numerosi servizi hanno evitato il verificarsi di furti nei veicoli e nelle aree ristoro. Nel periodo in questione sono state contestate 183 violazioni per eccesso di velocità, 25 violazioni per velocità pericolosa. Purtroppo da segnalare che nel corso della giornata del 5 gennaio in un arco di sole due ore, in autostrada A/4 sono stati impressi 397 fotogrammi per eccesso di velocità per i quali, una volta elaborati, verranno redatti i relativi verbali. I dispositivi autovelox sono stati appositamente collocati in corrispondenza delle tratte interessate dai lavori per la terza corsia ove sono presenti dei restringimenti delle carreggiate con la conseguente necessaria limitazione della velocità per garantire la sicurezza del traffico circolante e degli addetti ai lavori che operano sia in orario diurno che notturno. Inoltre sono state contestate 17 violazioni per l’uso del telefonino alla guida e 38 violazioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza.

L'incidente

In merito a quest’ultimo argomento si segnala un incidente avvenuto nel pomeriggio del 2 gennaio in cui sono rimasti feriti in modo lieve una madre e i due figli minori trasportati. L’incidente, avvenuto nei pressi di Moimacco, spettacolare nella sua dinamica, vedeva un veicolo tamponato che veniva sospinto nel fossato e finiva cappottato con le ruote all’aria, mentre il veicolo tamponante finiva anch’esso nel fosso ribaltandosi dapprima sul primo veicolo e finendo successivamente di carambolare sulla sua fiancata poco distante. Alcuni testimoni presenti sul posto, assistendo alla rocambolesca dinamica, sono rimasti sbalorditi nel vedere che da uno dei veicoli uscivano una madre incinta ed i suoi due figli minori, i quali sottoposti successivamente a cure dal parte del personale medico, riportavano solo lievi ferite. Si vuole precisare che tutti gli occupanti erano regolarmente assicurati alle cinture di sicurezza nonché ai seggiolini previsti, ciò ha evitato, nonostante l’incredibile dinamica, conseguenze peggiori alle persone coinvolte. Anche questo episodio conferma quindi la validità ed efficacia dell’uso dei sistemi di ritenuta anche per le donne in stato di gravidanza avanzata quando l’utilizzo delle stesse, non comporti alcun rischio. Si coglie l’occasione per segnalare che con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 24 dicembre 2019, la Legge n. 157 del 19 dicembre 2019 relativa, tra l’atro, all’entrata in vigore dell’obbligo dell’utilizzo dei dispositivi “antiabbandono” per i bambini trasportati sui veicoli, è stata posticipata al 6 marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude il Caffè dei Libri. Per i titolari è stato "un incubo crudele"

  • Il Malignani rischia la chiusura: scuola, Comune e sindacato uniti per evitarlo

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • Scomparso tra Sappada e Forni Avoltri, trovato il corpo nel letto del Piave

  • AAA Gestore di rifugio montano cercasi

  • Decine di chili di pesce e carne scaduti al ristorante e serviti ai clienti

Torna su
UdineToday è in caricamento