Nuovo incidente tra via Lumignacco e via Selvuzzis: 2 feriti

Il sinistro ha coinvolto una Ford Focus e un furgoncino. Dopo l'urto, l'autocarro è uscito fuori strada andando a sbattere contro alcuni pali di un'isola spartitraffico

Le fotografie dell'incidente

Ennesimo sinistro all'incrocio fra via Lumignacco e via Selvuzzis. Dopo l'incidente registrato ieri mattina, che aveva visto uno scooterista finire a terra fortunatamente non in maniera grave, un altro episodio si è verificato questo pomeriggio, poco dopo le 15 quando una Ford Focus è andata a collidere contro un autocarro. Il furgone, a seguito dell'impatto, è fuoriuscito dall'asse stradale andando a sbattere successivamente contro alcuni pali posti sopra l'isola spartitraffico posta a lato di via Gonars.

L'esatta ricostruzione è al vaglio della polizia locale dell'U.T.I. Friuli Centrale, ma si e' potuto appurare che la Focus, guidata da un 39enne di Pozzuolo, proveniva da Basaldella, lungo via Gonars, in direzione di Udine. L'automobile, giunta all'altezza dell'intersezione con via Lumignacco è andata poi ad impattare contro il mezzo Fiat, in arrivo da via Lumignacco con direzione sud e in procinto di superare l'intersezione. 

Due le persone all'interno del veicolo Fiat, entrambe ricorse alle cure sanitarie:  La prima, il conducente di 46 anni, per un sospetto trauma cranico, il secondo, di 40 anni, per accertamenti. Entrambi sono stati trasportati tramite autolettiga al Pronto Soccorso del nosocomio udinese. Sul posto i Vigili del fuoco e la Polizia locale per i rilievi e per la gestione del traffico del grande snodo viario.Cattura-20-9

Nuovo incidente alla rotonda di via Lumignacco-3Nuovo incidente alla rotonda di via Lumignacco-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Clima impazzito: un temporale di neve imbianca il Friuli

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Cocaina, anfetamina, cannabis e capienza massima del locale sforata

  • Figlia e padre malato bloccati in India: lui non si sveglia ma l'ospedale vuole essere pagato

Torna su
UdineToday è in caricamento