Prima centra un platano e poi finisce nel fosso dalla parte opposta

L'incidente si è verificato sulla strada regionale 352 all'altezza del territorio comunale di Santa Maria la Longa

Incidente strada sulla strada regionale 352, tra Santo Stefano Udinese e Santa Maria la Longa. Una Fiat Grande Punto, condotta da una giovane originaria del Sudamerica e residente a Tarcento, è uscita autonomamente di strada andando a urtare uno dei platani che costeggiano la carreggiata sul lato destro rispetto al suo senso di marcia, per poi terminare la corsa - fuoristrada - dalla parte opposta. La vettura viaggiava in direzione di Palmanova. Ferita, ma cosciente, la donna è stata trasportata con l’ambulanza all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine. Sul posto, per i rilievi, i carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

punto.carabinieri-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • L'eccezione che conferma la regola: a Udine c'è un albergo costretto a mandare via i clienti

  • Pizza senza lievito, tavolini vista roggia e piatti a base di pesce: nuovo locale a Udine

  • Appalti truccati, arrestato il sindaco di Premariacco Roberto Trentin

  • Coronavirus: salgono i contagi e i ricoverati in terapia intensiva in Fvg

  • Sfreccia a 128 km/h oltre il limite: oltre mille euro di multa per il novello Hamilton

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento