Incidenti stradali

Travolto da un pirata della strada e poi morto, l'investitore è di Udine

L'uomo si è costituito oggi in città. Dopo l'incidente era fuggito a piedi lasciando l'auto sul posto

Walter Sandrini, la vittima

Walter Sandrini, il 47 enne, morto in ospedale a meno di 48 ore dal terribile incidente in cui è rimasto coinvolto sabato notte alla Madonna della Scoperta di Lonato, in provincia di Brescia, è stato travolto da un pilota udinese che si è costituito oggi in questura in viale Venezia. Sandrini era ricoverato all'ospedale Civile di Brescia in gravissime condizioni: il suo cuore ha smesso di battere stamattina.

L'incidente

Sandrini era in sella al suo scooterone Tmax quando sabato notte, poco prima dell'una, è stato travolto da una Fiat Bravo: sbalzato a terra, sarebbe stato trascinato sull'asfalto per diversi metri. Il conducente della vettura, che risulta intestata a una donna residente ad Acireale, è scappato a piedi facendo perdere le sue tracce. Ma proprio oggi si è poi costiuito nel capoluogo friulano.

Comunità in lutto

La Polizia Stradale di Desenzano, a cui sono stati affidati i rilievi, stava comunque per giungere alla quadratura del cerchio. Come da prassi, in questi casi, il pirata dovrà rispondere del reato di omicidio stradale, oltre che di omissione di soccorso. La notizia della morte di Walter Sandrini ha sconvolto le comunità di Lonato, dove abitava, e di Desenzano, dov'era molto conosciuto. Da qualche tempo lavorava a Brescia, dopo aver prestato servizio per più di 20 anni (come cuoco) all'Hotel Villa Maria di Desenzano. Tantissimi i messaggi di cordoglio pubblicati su Facebook: “Ciao Sandy, mi dispiace tanto – scrive Stefano – Avevi sempre un sorriso da condividere”. “Ciao bomber fai buon viaggio – scrive invece Andrea – Fagli vedere lassù di che pasta sei fatto”. Aveva compiuto 47 anni poco più di un mese fa.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolto da un pirata della strada e poi morto, l'investitore è di Udine

UdineToday è in caricamento