Michele Fabbro, una vita spezzata a soli 26 anni

Il ragazzo, residente da alcuni anni a Camino al Tagliamento, è stato vittima del terribile incidente di lunedì sera sulla strada "Ferrata"

Michele Fabbro

Una vita spezzata a soli 26 anni. Era nato infatti nel 1990 Michele Fabbro, originario di Talmassons e da un paio d’anni residente a Camino al Tagliamento con la sua compagna. Tutto è finito in un attimo, a causa di un incidente sulla strada “Ferrata” - la provinciale 95 che dal Medio Friuli conduce verso la provincia di Pordenone -. Niente più affetti, niente più lavoro - lavorava in una ditta della vicina Morsano al Tagliamento -, niente più passione del calcio giocato (militava nella Castionese, in Terza categoria, come attaccante). 

L’impatto della Yaris che stava guidando in direzione di Udine con un autoarticolato condotto da un perugino è stato devastante, e non gli ha lasciato scampo. L’incidente si è verificato verso le 19, costringendo a chiudere il tratto di strada per diverso tempo allo scopo di rimettere in sicurezza la carreggiata. Sul posto elicottero del 118, ambulanza, Vigili del fuoco e Polstrada di Udine, che si occuperà di ricostruire l’esatta dinamica della tragedia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Una stupefacente immagine del Friuli su "Le foto che hanno segnato un'epoca"

Torna su
UdineToday è in caricamento