Incidente al Ponte Romano di Premariacco, deceduto Luca Di Lazzaro

Tragico epilogo per il ciclista coinvolto da una caduta nel tardo pomeriggio di oggi. Ci lascia il vicecomandante della Stazione dei carabinieri di Remanzacco, grande appassionato di Lego e autore della costruzione coi mattoncini di Piazza San Giacomo

Luca Di Lazzaro con la sua piazza San Giacomo

Deceduto il ciclista ricoverato nel tardo pomeriggio di oggi dopo l'incidente che lo ha coinvolto a Premariacco. Si tratta del 46enne Luca Di Lazzaro, originario di Roma e residente da 22 anni a Remanzacco, dove svolgeva la funzione di vicecomandante della stazione dei carabinieri. Lascia due figli minorenni, Matteo ed Edoardo e la moglie, sposata in seconde nozze.

La professione

Laureato in Criminologia, in Friuli aveva fatto parte del Nucleo investigativo che portò all'arresto nel 2010 del "Killer della balestra", ovvero di Ramon Berloso, il goriziano di 35 anni che, dopo aver confessato l'omicidio di due prostitute, si suicidò in carcere. 

La passione per i Lego

Luca era molto conosciuto anche fuori dall'ambiente militare perché appassionato dei Lego. Era sua la nota riproduzione di piazza San Giacomo con i mattoncini esposta alcuni anni fa all'ex chiesa di San Francesco, all'istituto Bearzi e durante il Festival "Game Fortress" di Palmanova. 

L'incidente

Le cause del decesso che hanno causato il sinistro mortale sono ancora confuse e frammentarie. Va chiarito, infatti, se sia trattata di una caduta autonoma, se Di Lazzaro sia stato urtato da un mezzo, o se dopo un malore sia stato investito da un veicolo di passaggio.

Di Lazzaro in sella alla sua bici

Luca Di Lazzaro2-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

  • Più di 5mila i truffati dalle manutenzioni antincendio

  • Si accorge del monossido e salva i colleghi dall'intossicazione mortale

Torna su
UdineToday è in caricamento