Due indagati per la morte di Lorenzo Spizzo, intanto parte la raccolta fondi

Aperto il fascicolo d'inchiesta per omicidio stradale e omissione di soccorso. Gli amici nel frattempo si attivano

Lorenzo Spizzo, in una foto tratta dal suo profilo Facebook

Omicidio stradale nei confronti di chi era alla guida della vettura e omissione di soccorso. Sono queste le ipotesi di reato per le quali la Procura della Repubblica di Udine indaga in seguito alla morte al Santa Maria della Misericordia del giovane udinese Lorenzo Spizzo, ferito dopo un pauroso incidente verificatosi domenica mattina sulla Pontebbana, a nord del centro cittadino. 

Mezzi sequestrati e autopsia

Il magistrato responsabile del fascicolo d’inchiesta ha disposto il sequestro dei mezzi coinvolti nel sinistro  - la Punto condotta da Spizzo e la Bmw autrice del tamponamento - sui quali saranno effettuati gli accertamenti e le perizie tecniche del caso. A breve verrà affidato anche l’incarico al medico legale per effettuare l’autopsia. 

La raccolta fondi 

Nel frattempo gli amici di Lorenzo hanno dato il via a una raccolta fondi per onorarne la memoria. «Non ci si può limitare solo a dei post su Facebook e non fare nulla di concreto» commenta uno degli autori dell'iniziativa, Simon Samaki Osagie. Per partecipare bisogna fare riferimento a Monica Dessì (DSSMNC91P45L483S -+393406067914), tramite la Postepay numero 5333 1710 5511 1369, scadenza 08/23.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Mestre, 24enne di Osoppo muore per sospetta overdose

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • A 24 anni apre il primo e unico negozio in regione di alimentazione naturale per cani

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Scritta ingiuriosa prima della partita, operai all'opera per eliminarla

Torna su
UdineToday è in caricamento