menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prova la moto da cross in cortile e perde la vita

Gian Luca Rinaldi, 45enne di Tavagnacco, è mancato nel tardo pomeriggio di sabato

Incidente mortale nel cortile di casa. Beffardo e crudele il destino per Gian Luca Rinaldi, 45enne di Tavagnacco, morto per i gravi traumi riportati in un incidente verificatosi a Tavagnacco, in via Monteverdi, nel tardo pomeriggio di sabato. Lavorava per il Gruppo Eurocar Friuli Venezia Giulia. Rinaldi stava provando la sua moto da enduro, una Yamaha, nel cortile del condominio quando ha perso il controllo del mezzo ed è andato a sbattere violentemente contro il muro perimetrale di una palazzina. Dopo l'allarme, lanciato dai vicini di casa, richiamati da un tonfo assordante, è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine, dove è mancato poche dopo poche ore. Sul posto i carabinieri della stazione di Feletto Umberto, che hanno sequestrato il mezzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, quasi 700 contagi e 26 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento