menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senza patente causa un incidente mortale: condannato

Un 49enne manzanese è stato ritenuto responsabile di omicidio colposo da parte del tribunale di Udine per il sinistro il cui perse la vita il 66enne di Mortegliano Giampaolo Brida

Il giudice monocratico del tribunale Andrea Fraioli ha condannato a 4 anni e 4 mesi di reclusione un uomo, Massimo De Simone, 49enne manzanese, che, alla guida di una Fiat punto, aveva causato un incidente stradale costato la vita, all'alba del 19 dicembre 2008, a Mortegliano, a Giampaolo Brida, 66enne del posto.

La condanna è di 3 anni e 4 mesi per omicidio colposo, 8 mesi e 2.400 euro di multa per guida in stato di ebbrezza e 4 mesi per falso materiale. Secondo l'accusa, l'uomo viaggiava senza patente, dopo che la sua gli era stata sospesa per un anno. Per ottenere il noleggio della Punto di cui era alla guida, sempre in base a quanto sostenuto dall'accusa, aveva presentato una denuncia di smarrimento ai carabinieri di Manzano, ottenendo una fotocopia con una falsa indicazione della validità della patente.

Nell'incidente era rimasta ferita anche una giovane ungherese che viaggiava in auto con lui. Il legale di De Simone ha già preannunciato appello, sulla base di una consulenza di parte e di una perizia nominata dal giudice che escluderebbero il nesso di causalità tra la condotta dell'imputato e l'incidente.

(ANSA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento