menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Tribunale di Udine

Il Tribunale di Udine

Incidente mortale per una bambina: 6 mesi per l'uomo che la investì

Sospensione condizionale della pena, non menzione della condanna nel casellario giudiziale e un anno senza patente. E' la sentenza che condanna un giovane di San Vito al Tagliamento per aver investito una bambina di 10 anni

 Sei mesi di reclusione, con i doppi benefici della sospensione e non menzione, oltre a un anno di sospensione della patente di guida. E' la condanna pronunciata oggi dal giudice del tribunale di Udine nei confronti di N.F., 22 anni, di San Vito al Tagliamento, per l'incidente stradale dell'estate 2011, a Codroipo, di cui fu protagonista e nel quale morì una bambina di 10 anni.

La sera dell'11 luglio 2009, il ragazzo, alla guida di una Fiat Punto, urtò la bici sulla quale viaggiava Lubna El Msatfi. Auto e bici viaggiavano nella stessa direzione quando la bambina, seguita poco più indietro dalla sorella maggiore che camminava sul marciapiede, svoltò a sinistra tagliando la strada all'auto che la investì. La bambina morì un paio di giorni dopo in ospedale. Il giudice ha rimandato al giudizio civile il risarcimento dei danni in favore del fratello della piccola vittima.

(ANSA).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento