menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Procuratore Antonio De Nicolo

Il Procuratore Antonio De Nicolo

Incidente in viale Ledra: anche il Procuratore De Nicolo lancia un appello

Il magistrato interviene sul sinistro che lunedì ha coinvolto un ragazzino 13enne mentre attraversava la strada: «Le strade sono un posto pericoloso. A volte c’è un totale scollamento tra la gravità del grado di colpa dell'investitore, che può essere anche minima, e le conseguenze cagionate elevatissime. O capita il paradosso di conducenti che hanno un grado di colpa elevatissimo nella circolazione stradale, ma nessuna conseguenza»

«Raccomando alle scuole e alle famiglie che sensibilizzino i ragazzi a prestare attenzione mentre attraversano la strada. E ai guidatori di raddoppiare l'attenzione quando percorrono tratti vicini alle scuole perché la distrazione degli adolescenti è prevedibile». Il richiamo - rivolto all'attenzione di tutti - è stato lanciato dal Procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo, in seguito al grave incidente stradale verificatosi lunedì poco dopo le 13.15 in viale Ledra.

Il ragazzino 13enne, investito da un'auto condotta da un altro studente udinese di 18 anni, mentre attraversava la strada in mezzo al traffico dell'ora di punta, è ancora ricoverato all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine.

«Le strade sono un posto pericoloso - continua il Procuratore -. A volte c’è un totale scollamento tra la gravità del grado di colpa dell'investitore, che può essere anche minima, e le conseguenze cagionate elevatissime. O capita il paradosso di conducenti che hanno un grado di colpa elevatissimo nella circolazione stradale, ma nessuna conseguenza».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento