Rischiano di essere investiti durante un soccorso, salvi per miracolo un pompiere ed un carabiniere

La vettura è sfrecciata lungo la strada non curandosi dei lampeggianti e dirigendosi verso di loro a folle velocità. I due sono riusciti a mettersi in salvo solo grazie alla loro attenzione ed agilità

Immagine d'archivio

Doppia tragedia sfiorata stamani intorno alle 4 sulla strada regionale 355 verso Comeglians.

Dopo che un giovane, classe 1992, residente a Prato Carnico, è uscito di strada a bordo della sua Fiat Sedici, forse a causa di un colpo di sonno cappottandosi più volte con l'autovettura, un'altra automobile, una Renault Clio a bordo del quale viaggiava un 36enne residente a Ovaro, è sfrecciata sulla strada regionale.

Non curandosi dei lampeggianti dei vigili del fuoco e della polizia stradale impegnati nel primo intervento di soccorso, la vettura è arrivata a folle velocità rischiando di falciare un pompiere ed un carabiniere che sono riusciti a salvarsi solo grazie alla propria attenzione ed agilità.

L'auto ha terminato la sua corsa "cozzando" contro la Fiat che giaceva ribaltata in mezzo alla strada.

Il 25enne del primo incidente è stato successivamente trasportato presso l'ospedale di Tolmezzo per ulteriori accertamenti mentre, per il 36enne, sono scattati i controlli con gli alcol-test che hanno rilevato effettivamente un tasso superiore a quello massimo consentito dalla legge.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto i Carabinieri della compagnia di Tolmezzo e i Vigili del fuoco di Udine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • Fa entrare i clienti dal retro nonostante le restrizioni, interviene la Polizia

Torna su
UdineToday è in caricamento