Va a caccia nel bosco e muore scivolando in un canalone

Il 59enne venzonese Franceschino Di Bernardo non si trovava da ieri. Gli amici hanno lanciato l'allarme dopo il mancato rientro

Il greto della Venzonassa (foto Sentieri e natura)

Un cacciatore 59enne, il venzonese Franceschino Di Bernardo, è stato trovato morto questa mattina - in un canalone - dai tecnici del Soccorso Alpino di Gemona.

L’ALLARME. Le ricerche, a cui hanno partecipato anche i militari della Guardia di Finanza di Tolmezzo e Sella Nevea e la squadra del Cnsas di Moggio, erano scattate nella tarda serata di ieri, dopo che alcuni amici avevano denunciato il mancato rientro dell'uomo da una battuta di caccia al camoscio nella zona della Venzonassa.

IL RITROVAMENTO. Interrotta verso l'una, dopo aver comunque individuato l'auto con cui era salito verso la vetta, l'operazione è ripresa all'alba anche con il supporto dell'elicottero della Protezione civile regionale. Attorno alle nove, il corpo privo di vita del cacciatore è stato individuato in un dirupo, dove era probabilmente scivolato percorrendo il sentiero sovrastante. La salma di Di Bernardo è già stata recuperata con l'ausilio del velivolo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento