rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Aquileia

Incidente di caccia ad Aquileia, ferito un Forestale

L'agente è stato raggiunto da un colpo di fucile alla schiena nel pomeriggio di ieri. Per fortuna non versa in gravi condizioni

Aquileia, tardo pomeriggio, parte un colpo di fucile. A sparare un cacciatore della zona, ma invece di colpire un animale selvatico, ferisce un agente del Corpo Forestale. Trasportato in ospedale a Udine, fortunatamente non è in gravi condizioni nonostante sia stato colpito alla schiena. In ospedale, ma a Palmanova, anche il cacciatore sconvolto dall'accaduto.

Il sindacato Uil Flp

La Uil Flp ha diramato una nota"A seguito del grave episodio accaduto ieri, il sindacato ha chiesto un confronto urgente con l'Amministrazione regionale e con la parte politica sul ruolo del Corpo Forestale regionale e sulla sicurezza dei suoi operatori". E prosegue: "Lungi da noi sostituirci alla Magistratura e alle Autorità preposte, che svolgeranno le proprie indagini per quanto di competenza al fine di chiarire le dinamiche di quanto accaduto nei pressi di Aquileia e le eventuali responsabilità, ma crediamo che non si possa accettare la declassazione / derubricazione di un fatto grave quale il ferimento con un fucile da caccia di un operatore del Corpo Forestale nello svolgimento del proprio servizio d'istituto a semplice incidente, bensì sia necessaria un'approfondita analisi delle condizioni in cui gli operatori ogni giorno svolgono il proprio lavoro". Il sindacato aggiunge: "è per pura fortuna (tipo di munizioni utilizzate e parte del corpo non vitale colpita) che il grave fatto accaduto ieri non ha avuto conseguenze più tragiche per l'agente del Noava". E infine: "La Forestale svolge una moltitudine di attività, spesso in ausilio e cooperazione con le altre Forze di Polizia, dall'antibracconaggio al controllo dell'immigrazione clandestina agli abbattimenti in deroga al servizio antincendio boschivo, solo per citarne alcune: è evidente quanto queste attività (e tutte le altre non citate) comportano dei rischi che debbono essere valutati approfonditamente, anche alla luce degli avvenimenti odierni, di concerto con le organizzazioni sindacali ed i rappresentanti per la sicurezza".

Lipu

Sulla questione è intervenuta anche la Lipu del Friuli-Venezia Giulia. Appresa la notizia del ferimento di un maresciallo forestale del Noava avvenuta durante un controllo antibracconaggio nei pressi di Aquileia, augura una pronta guarigione all’Ufficiale di Polizia Giudiziaria ed esprime la propria solidarietà agli operatori del Corpo forestale regionale. "Questo episodio - si legge nella nota - dimostra ancora una volta i rischi che corrono, nel corso delle loro attività, i pochi Forestali rimasti ancora in servizio. Tale criticità, in particolare durante i controlli delle migliaia di persone che vagano con i fucili carichi sul territorio regionale è già stata ripetutamente segnalata. Il concorso per l’assunzione di una decina di giovani forestali è ancora bloccato e non quando verrà espletato non riuscirà a colmare il pesante vuoto esistente negli organici attuali". E Ilario Zuppani, coordinatore Lipu Fvg, prosegue: "Bisogna coprire tutto l’organico, migliorare la formazione, aggiornare le dotazioni e ridare una maggiore dignità ad un Corpo di Polizia che sembra dimenticato. Ridare efficienza ed efficacia al Corpo forestale regionale è fondamentale per cittadini che si aspettano una più stringente tutela dell’ambiente e una maggiore sicurezza per le persone". E conclude: "Questo grave episodio suona come l’ennesimo campanello d’allarme a cui la Regione deve rispondere tempestivamente"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente di caccia ad Aquileia, ferito un Forestale

UdineToday è in caricamento