rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Cronaca

Inchiesta della Finanza, mancate dichiarazioni contestate ai Pozzo

Le Fiamme Gialle imputano l'omissione di 19 milioni di euro da parte del Paron e di 1 milione da parte della moglie. Guai anche in Inghilterra con sospetti sulla regolarità del passaggio del Watford da Gianpaolo a Gino

Grane fiscali per il patron dell'Udinese Gianpaolo Pozzo e per la moglie Giuliana Linda. La Guardia di Finanza di Udine ha chiuso gli accertamenti di natura fiscale nei confronti dei coniugi e - riferisce il Messaggero Veneto nell’edizione odierna - ha ipotizzato una mancata dichiarazione fiscale in diverse annualità (per un totale di circa 19 milioni di euro per il patron e di circa un milione per la moglie) durante le quali la coppia risultava iscritta all'Aire, l’elenco dei residenti all’estero. Solo una piccola parte delle somme che si ipotizza non dichiarate al fisco e solo con riferimento al patron potrebbero avere rilievo di carattere penale. Sua moglie risulterebbe quindi esclusa dalla questione.

WATFORD. I guai non sono solamente in Italia, ma arrivano anche dall'Inghilterra dove - secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, che ha citato alcuni giornali inglesi - ci sarebbero delle indagini in corso sulla dubbia validità di alcuni documenti bancari presentati al momento del passaggio definitivo del Watford dalle mani di Gianpaolo a quelle del figlio Gino Pozzo, nel 2014.

LA REPLICA DELLA SOCIETÀ. «In relazione alle notizie apparse sulla stampa in ordine a una indagine della English Football League aventi ad oggetto la veridicità di un documento bancario prodotto dal Watford, il club, di proprietà della famiglia Pozzo, contesta il fondamento di qualsivoglia censura mossa al proprio operato. Si ricorda che la famiglia Pozzo, solo in tale occasione, ha investito 20 milioni di sterline per il potenziamento della squadra e lo sviluppo della società, con risultati noti a tutti. Si è immediatamente manifestata, e viene in questa sede confermata, la piena disponibilità della società a fornire alle competenti autorità investigative ogni elemento e documento utile ad accertare in tempi rapidi la verità dei fatti e la piena correttezza della condotta tenuta dal club».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta della Finanza, mancate dichiarazioni contestate ai Pozzo

UdineToday è in caricamento